I Fondi Interprofessionali sono organismi di natura associativa promossi con specifici Accordi Interconfederali stipulati dalle ORGANIZZAZIONI SINDACALI dei DATORI DI LAVORO e dei LAVORATORI maggiormente rappresentative sul piano nazionale; nascono per finanziare i piani formativi individuali, aziendali, settoriali e territoriali che le imprese, in forma singola o associata, decidono di realizzare per i propri dipendenti; rappresenteranno nei prossimi anni uno strumento fondamentale per lo sviluppo della formazione dei lavoratori nel nostro Paese.

Talentform fornisce il necessario supporto decisionale per l’iscrizione al Fondo più idoneo alle specifiche esigenze aziendali, rilevazione del fabbisogno formativo, progettazione del percorso formativo, erogazione della formazione, gestione burocratica del processo di finanziamento e rendicontazione finale.

 

Fondirigenti mette a disposizione delle Aziende aderenti le risorse provenienti dal contributo 0,30% per favorire la formazione continua del proprio management.
Puoi richiedere il finanziamento presentando un Piano formativo condiviso attraverso il Conto formazione e gli Avvisi in corso.

I nuovi Piani Aziendali 24 sono lo strumento web che facilita l’accesso alle risorse da parte delle aziende di minori dimensioni. La compilazione on line del progetto può essere effettuata fino al giorno prima dell’inizio delle attività e il piano formativo viene approvato entro le 24 ore successive. Nessuna documentazione cartacea dovrà essere inviata a Fondirigenti fino al momento della rendicontazione, consentendo così di rispondere immediatamente al bisogno di formazione dell’azienda e del dirigente. Le aziende che hanno fino a un numero di dirigenti definito con delibera del Consiglio di Amministrazione, rilevabile sul sito di Fondirigenti, possono usufruire di questa particolare opportunità presentando un piano formativo in qualunque momento dell’anno, accedendo alla propria area riservata.
Le caratteristiche principali dei Piani Aziendali 24:

  • i piani formativi possono essere presentati entro le 24 ore precedenti all’inizio delle attività formative, solo sul sistema web;
  • i piani sono condivisi dal Rappresentante legale dell’azienda e dal/i dirigenti in formazione;
  • i piani sono approvati entro le 24 ore successive alla presentazione;
  • nessuna documentazione cartacea deve essere inviata in fase di presentazione;
  • i giustificativi cartacei si presentano solo al momento della rendicontazione.

Una volta approvata la rendicontazione, l’azienda potrà emettere il documento di addebito e ricevere, entro 15 giorni, il rimborso delle spese sostenute. Come per il Piano Aziendale e di Gruppo, le risorse a cui si attinge sono quelle del conto aziendale su cui vengono accreditate le risorse 0.30% trasferite dall’INPS, monitorabili attraverso l’area riservata a disposizione di ogni azienda aderente.

For.Te. è il più importante tra i Fondi interprofessionali per la formazione continua, per numero di aziende che lo hanno scelto; è rappresentativo dei diversi settori economici e del tessuto imprenditoriale italiano, fatto di piccole, medie, grandi aziende.

“For.Te. è il Fondo paritetico per la formazione continua dei dipendenti delle imprese che operano nel Terziario: Commercio, Turismo, Servizi, Logistica, Spedizioni, Trasporti. Possono aderire al Fondo le imprese italiane che operano in tutti i settori economici.

Promosso da CONFCOMMERCIO, CONFETRA e CGIL, CISL, UIL, For.Te. opera a favore delle imprese aderenti e dei loro dipendenti. L’obiettivo principale di For.Te. è favorire l’utilizzo della formazione continua da parte delle aziende e dei lavoratori.

La principale attività del Fondo è quella di mettere a disposizione delle aziende e dei lavoratori risorse per il finanziamento di piani formativi aziendali, territoriali, settoriali e individuali.” Il successo delle aziende e dei lavoratori, nel raggiungimento dei rispettivi obiettivi, è anche il successo di For.Te.

Come funziona il Fondo For.te
Conto Individuale Aziendale

Per le aziende con almeno 150 dipendenti è previsto il Conto Individuale Aziendale e di gruppo (CIA), con l’accantonamento automatico dell’80% delle risorse versate. La aziende riferibili a un unico gruppo, anche con ragioni sociali distinte, possono richiedere un Conto individuale unico.

Le risorse possono essere accumulate sui CIA per un periodo massimo di 36 mesi, durante il quale vanno utilizzate. Le aziende titolati di CIA possono anche aggregarsi tra loro, sommando le risorse, per aderire a progetti comuni.
Le aziende titolari di CIA possono partecipare all’Avviso di Sistema con risorse proprie accantonate, aderendo ad un Piano settoriale/territoriale successivamente alla sua approvazione. Possono presentare progetti, nell’ambito degli Avvisi per Progetti tematici, a valere sulle risorse del conto generale e per un importo massimo finanziabile per progetto di € 50.000.
Le aziende titolari di CIA sino a 249 dipendenti possono partecipare, nell’ambito dell’Avviso per Voucher, allo stanziamento loro dedicato . Le altre aziende possono accedervi grazie alle risorse accantonate sul proprio Conto.,

Con Fondimpresa la cultura della formazione è cambiata decisamente, grazie al finanziamento dei piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, condivisi tra le Parti Sociali.

Meno burocrazia, completa autonomia nella gestione del finanziamento e bilateralità sono le importanti novità che hanno contribuito a rendere la formazione un valore per tutti. Un’opportunità di sviluppo per le imprese d’ogni dimensione e settore, e una garanzia di crescita sicura per gli occupati: quadri, impiegati e operai. Soprattutto in materia di salute e sicurezza.

Ad oggi oltre la metà delle imprese e dei lavoratori italiani sono già stati coinvolti.

Infatti con Fondimpresa ricevere i finanziamenti è altrettanto semplice, basta solo aderire al fondo. In questo modo il contributo dello 0.30% versato all’INPS viene accantonato su un conto aziendale individuale da utilizzare per l’aggiornamento dei propri dipendenti.

Ogni azienda può ricevere i finanziamenti secondo due modalità:
con il Conto Formazione e con il Conto di Sistema.

Scarica il catalogo dei Corsi Talentform Fondimpresa

Conto Formazione

Il Conto Formazione è individuale, ovvero, delle singole imprese aderenti. Ed è costituito dal 70% degli accantonamenti accumulati sulla base dello 0,30% versato a Fondimpresa. Questo conto è a completa disposizione dell’imprenditore, che può decidere di fare formazione ai propri dipendenti secondo modi e tempi che ritiene più opportuni.

Conto di Sistema

Il Conto di Sistema è un conto collettivo pensato per sostenere le aziende aderenti di piccole dimensioni. Questo Conto utilizza il 26% dei contributi versati a Fondimpresa e serve a finanziare attività formative tra le aziende dello stesso territorio o settore, o attività di studio e ricerca funzionali alla gestione del Fondo.

Fondoprofessioni, il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua   negli studi professionali e nelle aziende collegate, riconosciuto dal Ministero del Lavoro con decreto 408/03 del 29 dicembre 2003.

Fondoprofessioni nasce a seguito dell’accordo interconfederale del 7 novembre 2003, tra Confprofessioni, Confedertecnica, Cipa e Cgil, Cisl, Uil.
Fondoprofessioni opera nel rispetto di quanto previsto dall’art. 118 della Legge 388/2000 e dall’art. 48 della Legge 289/2002, nonché nel rispetto della Circolare n. 36 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 18 novembre 2003 e dei relativi allegati.

FON.TER, Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua del terziario, è costituito come Associazione (Art. 36 c.c.) FON.TER. non ha fini di lucro ed opera a favore delle imprese, nonché dei relativi dipendenti del settore terziario, comparti  turismo e distribuzione-servizi, in una logica di relazioni sindacali ispirate alla qualificazione professionale, allo sviluppo occupazionale ed alla competitività imprenditoriale nel quadro delle politiche stabilite dai contratti collettivi sottoscritti.

Il Fondo promuove e finanzia piani formativi aziendali, territoriali o settoriali, concordati tra le Parti Sociali;
Promuove e finanzia attività di sostegno ai Piani per la Formazione Continua;
Promuove e finanzia attività di qualificazione e di riqualificazione per le figure professionali di specifico interesse del settore Terziario, nonché per lavoratori a rischio di esclusione dal mercato del lavoro;
Promuove e finanzia anche azioni individuali di formazione continua dei lavoratori dipendenti
Promuovere interventi di formazione continua sull’igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro per gli aspetti non disciplinati e finanziati dalle specifiche disposizioni in materia.

Scarica la brochure esplicativa:
Come aderire ai Fondi